margherita.arrighi@gmail.com

Come lavoro con la resina e creo i miei gioielli dell’Anima

Benvenuta nel mio laboratorio dove oltre a dipingere, realizzo anche i miei gioielli dell’Anima. Molti mi hanno chiesto come uso la resina sulle riproduzioni gioiello ed oggi voglio condividere con te un po’ della mia esperienza accumulata negli ultimi 4 anni. Vorrei tanto che tutti sapessero quanto è difficile e quanta meticolosità è necessaria durante il procedimento di lavorazione.

Per prima cosa non si può improvvisare e vedere subito dei buoni risultati, ve lo dice una che c’è passata! Ovviamente io ho iniziato da qualche parte ed ho letto, guardato e scrutato quello che fanno gli altri su Internet, prima di iniziare. Una cosa è certa…chi non rompe qualche uovo non farà mai una buona frittata…!

Lo strumento che vedi nella foto è un riscaldatore elettrico, che ho fatto realizzare appositamente, perchè la temperatura deve raggiungere un massimo di 38°,  in modo che la resina non risulti striata o crei delle avvallature. Chiunque abbia usato la resina, sa quanto sia difficile arrivare ad un buon risultato finale, perchè tutto dipende dalla temperatura e dall’ umidità circostante.

Ho una stampante a getto d’inchiostro (EpsonR3000) famosa per rendere fede all’immagine con colori brillanti. Ha 10 cartucce ed i fogli marca Epson 240 gr semi-gloss Super Luster sono il supporto ideale. Infatti i colori restano brillanti come se fosse un quadro. Per darti un’idea della qualità, ti dico che solo una stampa A4, a me costa 3€. La stampante l’ho pagata 700€.

Quando colo la resina sulla stampa, non si creano imperfezioni ed i colori sono sigillati perfettamente.  Dopo molto studio, ho trovato che la bicomponente della Prochima (100 – 60) sia la migliore, ma sono sempre in cerca di nuove soluzioni, perchè non mi fermo mai ed ho le antenne sempre dritte.  Anche io accetto suggerimenti… è ovvio!

Faccio un mix tra i due componenti in un bicchierino di plastica dura trasparente da caffè, perchè gli altri si forano per effetto della resina (lo uso più volte). Nella fase della colatura devo essere molto veloce a togliere più bolle che posso, perchè ad un certo punto indurisce e non si può più lavorare. Ti giuro che tutte le volte è veramente come camminare sulle uova ed ho capito col tempo, che non posso lavorare su più di 10 pezzi per volta, con un processo di essiccazione di 10 ore!

Ti confesso che solo dopo 4 anni sono arrivata alla consapevolezza che, è proprio l’imperfezione, la mia vera garanzia di qualità, il mio marchio o bacio di amore.  All’inizio mi stressavo tantissimo quando vedevo che su 10 oggetti, solo due erano perfetti. Anche questo processo è stato un mio banco di prova per capire di più su chi sono veramente.

Ti ringrazio di aver letto il mio post, spero che sia stato interessante per te e ti prego di commentare qua sotto con un semplice saluto o i tuoi consigli, perchè i consigli aiutano a migliorare e condividere la tua passione.

 

 

 

margherita.arrighi@gmail.com

Sono una pittrice sognatrice, appassionata della corrente artistica Mixed Media ed influenzata da questa, ho trovato nelle mie opere un equilibrio tra la pittura e l'applicazione di elementi che si trovano nella nostra vita quotidiana.
Raffiguro ciò che mi appartiene, come per esempio i miei due carlini Rugo, Tita che nelle opere vengono rappresentati quasi in modo giocoso, le figure femminili appaiono quasi elementari a chi le osserva, ma forse ad una più approfondita osservazione ci si può accorgere della loro difficile esecuzione.
Esse fuoriescono dalla tela trascinando ciò che mi circonda, le parole , le immagini, la carta , i fregi e tutto quello che inserisco nello sfondo, tutto porta a loro, ai loro occhi dolcissimi, che trasmettono serenità a chi le osserva e che danno alle opere quell' armonia dolce e gentile.
Nelle opere cerco di rappresentare me stessa non in senso figurativo ma racconto con i miei messaggi, i miei progressi e tutto quello che ho imparato nel mio percorso creativo. Racconto tutto quello in cui credo, sono messaggi che in questo modo acquistano forza e divertano ferme come rocce. Chiunque può leggere quello che vi è scritto sopra ed interpretare come vuole il loro significato, con la speranza è che qualcosa che scrivo vada ad innaffiare pensieri positivi di tante persone!
Credo fortemente che a goccia a goccia si può riempire anche il mare!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *