margherita.arrighi@gmail.com

La bambina Marylin Monroe con La gallina bianca

Questo è il mio quadro della Vita. La Pupetta dagli occhi grandi è Marylin Monroe ha un uovo in mano e una dolcissima gallina bianca tra le braccia. Credo che la Fertilità e la Vita vadano individuate solo nella nostra mente, per cui ho voluto sostituire l’apparato riproduttivo con una conchiglia vuota, che ricorda vagamente quella della Venere del Botticelli.

In questo la conchiglia è ripresa dal dipinto della Pala di Brera del 1472, realizzato da Piero della Francesca. Mi piace pensare che l’anno in cui è stata fatta, fu un reale momento di grande crescita per l’umanità.

Il gioiello che indosso nella foto lo realizzo io a mano, clicca nella foto per saperne di più…

Ho voluto dare alla bambina le sembianze e l’atteggiamento di Marylin, perchè molto spesso l’attrice è stata paragonata ad una gallina senza cervello, ma il tempo le ha dato il giusto merito, e darà il giusto merito alle dolci sorelle galline, che tanto anno dato.

Presto  tutti noi saremo consapevoli della divinità che giace nel cuore di ogni essere vivente. Ogni essere è portatore di Vita e come tale va contemplato e rispettato.

Come io bramo il diritto di vivere una vita agiata, con momenti di libertà, così sarà anche per la Gallina. Moriremo tutti in un modo o nell’altro, questa è Verità. Fra cento anni nessuno dei presenti sarà su questa terra, Dio ci mangerà uno ad uno…!

La domanda è:

Come vivremo fino a quel momento?

SalvaSalva

SalvaSalva

margherita.arrighi@gmail.com

Sono una pittrice sognatrice, appassionata della corrente artistica Mixed Media ed influenzata da questa, ho trovato nelle mie opere un equilibrio tra la pittura e l’applicazione di elementi che si trovano nella nostra vita quotidiana.
Raffiguro ciò che mi appartiene, come per esempio i miei due carlini Rugo, Tita che nelle opere vengono rappresentati quasi in modo giocoso, le figure femminili appaiono quasi elementari a chi le osserva, ma forse ad una più approfondita osservazione ci si può accorgere della loro difficile esecuzione.
Esse fuoriescono dalla tela trascinando ciò che mi circonda, le parole , le immagini, la carta , i fregi e tutto quello che inserisco nello sfondo, tutto porta a loro, ai loro occhi dolcissimi, che trasmettono serenità a chi le osserva e che danno alle opere quell’ armonia dolce e gentile.
Nelle opere cerco di rappresentare me stessa non in senso figurativo ma racconto con i miei messaggi, i miei progressi e tutto quello che ho imparato nel mio percorso creativo. Racconto tutto quello in cui credo, sono messaggi che in questo modo acquistano forza e divertano ferme come rocce. Chiunque può leggere quello che vi è scritto sopra ed interpretare come vuole il loro significato, con la speranza è che qualcosa che scrivo vada ad innaffiare pensieri positivi di tante persone!
Credo fortemente che a goccia a goccia si può riempire anche il mare!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *